Come guadagnare su YouTube. L’esperienza di Andrea Ciraolo

Written By Fabrizio Giancaterini

Home » Opportunità » Come guadagnare su YouTube. L’esperienza di Andrea Ciraolo

Come guadagnare su YouTube? In questa puntata di SEOME TALK ce lo racconta Andrea Ciraolo, divulgatore online attivo con il canale omonimo che trovate qui. Andrea lavora online circa dal 2018 ed è nel 2020 che il suo canale esplode (in piena pandemia). Da quel momento YouTube diventa il suo lavoro. Quanto tempo serve per creare contenuti sempre nuovi sul suo canale? Per Andrea YouTube diventa l’occupazione principale, almeno in termini di tempo, perché il suo modello business, come potrete ascoltare nel corso della puntata, è più complesso e diversificato.

Andrea racconta di come il suo canale YouTube sia diventato per lui un magnete, un’opportunità costante per generare vendite di consulenze, vendite di corsi oltre una serie di attività correlate al canale stesso come i video sponsorizzati.

Come guadagna un Canale YouTube?

Il principale “sponsor” di un canale YouTube è senza dubbio Google, con Google Adsense e il cosiddetto programma di monetizzazione di YouTube. Come spiegato all’interno della puntata del nostro Talk non è semplice guadagnare in maniera sufficiente da questa fonte. Per guadagnare tanti soldi dal programma di monetizzazione di YouTube bisogna fare numeri davvero molto molto alti, non certo alla portata di tutti. Quindi è bene diversificare le entrate di ogni canale YouTube pensando ad esso come ad una piccola azienda.

Come detto in precedenza quindi, un canale YouTube può quindi anche guadagnare dalle sponsorizzazioni, ovvero dalla presenza di brand all’interno dei video. Andrea Ciraolo racconta all’interno del video anche la sua esperienza nella realizzazione di un video tutorial legato ad una importante software house e di come questa abbia deciso di finanziare il suo canale proprio dopo aver visto il valore reale creato dai suoi video-tutorial.

RPM dei canali YouTube

Gli RPM sono il pane quotidiano di chi intende generare guadagno da YouTube. Purtroppo però gli RPM, nel mercato italiano, risultano essere spesso molto bassi. Cosa sono gli RPM? Rpm sta per “Entrate per Mille Impression“, ovvero, detto in maniera ancora più semplice, quanto paga Google al proprietario del canale ogni mille visualizzazioni prodotte. Come spiegato all’interno della puntata di SEOME TALK, molti canali italiani viaggiano su RPM attorno a 1 euro o 1,5 euro. Cifre molto basse con le quali diventa davvero difficile guadagnare con il lavoro di youtuber.

Gli argomenti che hanno invece gli RPM migliori e che quindi consentono di guadagnare abbastanza facendo video su YouTube sono la finanza e, in generale, il mondo del business e dei consigli professionali.

Qual è il momento migliore per lanciare un nuovo canale YouTube?

I consigli di Andrea Ciraolo per guadagnare su YouTube vi hanno convinto a lanciare un nuovo canale tutto vostro? Quando è il momento migliore per lanciare una nuova idea su YouTube? Quando non si è pronti! Questo è sicuramente uno dei consigli più utili e divertenti di Andrea. Lo spiega meglio all’interno della puntata 😉

Guarda anche la puntata zero del SEOME TALK ➡️➡️

Lascia un commento